« Novembre 2009 | Main | Marzo 2010 »

Febbraio 2010 Archivi

08.02.10

Terremoto ad Haiti - L'intervento della FAO

FAO-Haiti.gif

LA PRODUZIONE DI ALIMENTI E L'AGRICOLTURA SONO ESSENZIALI PER IL RECUPERO DI HAITI.

E' urgente aiutare la popolazione di Haiti a ricostruire e migliorare il settore agricolo danneggiato. C'è bisogno di risorse per la riparazionedei canali di irrigazione e per la sostituzione delle infrastrutture distrutte dal terremoto quali le pompe per l'acqua e le attrezzature agricole. L'agricoltura urbana e gli orti familiari sono fondamentali per migliorare la nutrizione degli uomini, delle donne e bambini vittime del sisma.

I prodotti agricoli cresceranno in tre mesi se si piantano adesso. La prossima stagione di semina inizia a marzo.

Gli agricoltori e i contadini hanno bisogno di attrezzi agricoli, fertilizzanti e semi di qualità.

Chinque voglia contribuire a tale scopo può visitare il sito TeleFood di FAO: QUI

FAO-HAiti3.jpg

FAo-Haiti2.jpg

18.02.10

Buon compleanno Roby! - IO CHE SARO' ROBERTO BAGGIO

iochesarorobertobaggio1.jpg
Io che sarò Roberto Baggio


Intervista a Roberto da Gazzetta TV
Clicca qui per vederla

Da GAZZETTA.IT: i 10 gol più belli di Roberto

Vincendo la naturale ritrosia che fa parte del suo carattere schivo, mai alla ricerca dei riflettori, Roberto giovedì sera incontrerà i tanti amici e presenzierà, al Cinema Arcobaleno di Milano, alla proiezione del film "Io che sarò Roberto Baggio", a conferma dell'importanza dell'iniziativa che il più importante giornale sportivo italiano, La Gazzetta dello Sport, gli ha dedicato.
(Per prenotare un posto in sala telefonare allo 02-29532248)
A partire infatti dal primo marzo, in allegato col quotidiano, sarà possibile acquistare i DVD che riproduranno, in 10 puntate, la pellicola "Io che sarò Roberto Baggio".

Tanti Auguri Roberto!
DSC00586.JPG


Inserite nei commenti gli auguri e i messaggi per Roberto!

Io che sarò Roberto Baggio

Da GAZZETTA.IT: i 10 gol più belli di Roberto

26.02.10

IO CHE SARO' ROBERTO BAGG10

UPDATE: ROBERTO A BARCELLONA CON GUARDIOLA E MESSI!

VIDEO GAZZETTA


iochesarorobertobaggio1.jpg
Io che sarò Roberto Baggio

A partire dal primo marzo, in allegato con La Gazzetta dello Sport, sarà possibile acquistare i DVD che riproduranno, in 10 puntate, la pellicola "Io che sarò Roberto Baggio".


Da Gazzetta TV










(clicca sotto per vedere altri video)

La Video Chat di Roberto in Gazzetta

Roberto in Gazzetta

Intervista a Roberto

Da Repubblica TV:

Mito Baggio in 10 motivi

1 -- Perché è buono, gentile e rispettoso con tutti. Vuole bene alle persone semplici.

2 -- Perché ha sempre amato il mondo dei bambini, raccontava e racconta le barzellette e (quando giocava) faceva la pubblicità del latte e il verso alla mucca.

3 -- Perché da bambino a Caldogno giocava a pallone sulla strada. Come un brasiliano, agile ed elegante. Ed è lì che ha imparato a giocare con tutto il suo corpo.

4 -- Perché si rivede in Messi, uno che quando ha la palla hai sempre l'impressione che possa succedere qualcosa ed è difficile, quasi impossibile, prenderlo.

5 -- Perché è sempre stato molto delicato e vulnerabile ma ha saputo difendersi bene da tutto e da molti. E ha imparato presto a giocare anche con la vita.

6 -- Perché è stato picchiato e massacrato e le sue gambe erano due carte geografiche, piene di segni, di colpi e di cicatrici. E quando gli dicevano "Corri, coniglio!", lui rispondeva senza alzare la voce: "Chi è entrato e uscito dagli ospedali sin da piccolo non avrà un coraggio da leone, ma da uomo sì".

7 -- Perché ha sempre pagato lui. Quando c'era da dare una colpa, quella colpa era sua. Non ha cercato scontri o guerre con i suoi allenatori: sono arrivate forse, anche perché è sempre stato molto popolare. E la popolarità spesso può dare fastidio.

8 -- Perché è un eterno ragazzo di provincia che crede nell'amicizia, nella sincerità, nella vita vera. E' nato a Vicenza, è diventato cittadino del mondo, si è fatto conquistare dalla Pampa argentina, ma è tornato sempre a casa. Ha detto: Vicenza (Caldogno, Altavilla) sono io, la mia famiglia, il mio futuro. Ha detto: non sono andato a giocare da altre parti perché ho bisogno di vivere qui.

9 -- Perché ha incantato anche gli scrittori e i poeti, i cantanti e i grandi del teatro. Un giorno Vittorio Gassman, il Mattatore, gli disse: "Caro Baggio, con la sincerità doverosa dei vecchi le confesso: non sono mai stato tifoso di nessuna delle squadre in cui lei ha giocato. Ma sono sempre stato suo tifoso. C'è in lei qualcosa di diverso. La trovo un uomo modesto, piacevolmente umile".

10 -- Perché aveva il numero della fantasia. Il numero 10. Come Sivori e Platini. Zico e Maradona. Il 10, come Edson Arantes do Nascimiento detto Pelè.

Per tutti questi, e altri milioni di motivi moltiplicati per 10, Roberto Baggio piace. O forse soltanto per un motivo: perché è e resterà "Robertobaggio". Forever.
Germano Bovolenta - Gazzetta dello Sport del 22/2/2010

Rassegna Stampa (clicca per leggere gli articoli):

da Gazzetta.it

daGazzetta.it : Parla Carlo Mazzone

da La Stampa.it

da Repubblica.it

da Corriere.it

da Brescia Oggi

About Febbraio 2010

This page contains all entries posted to Roberto Baggio - Sito ufficiale in Febbraio 2010. They are listed from oldest to newest.

Novembre 2009 is the previous archive.

Marzo 2010 is the next archive.

Many more can be found on the main index page or by looking through the archives.

_POWERED_BY

Credits

© 2007 Kronomark&Partners Spa - Legal Information Copyright and Publishing - Tutti i diritti riservati.