« Giugno 2009 | Main | Settembre 2009 »

Agosto 2009 Archivi

11.08.09

Nuova condanna per Aung San Suu Kyi

aungsansuukyi3-1.jpg

Nuova condanna per Aung San Suu Kyi, la leader dell'opposizione birmana: tre anni di lavori forzati per violazione delle norme sulla sicurezza, commutati dalla giunta militare in 18 mesi agli arresti domiciliari. Il premio Nobel per la pace è già stata riportata nella sua residenza di Rangoon.

Più pesante il verdetto a carico del coimputato, il 54enne statunitense John Yettaw: sette anni di lavori forzati, tre per violazione delle leggi sulla sicurezza, altrettanti per immigrazione illegale nel Paese asiatico e uno per violazione delle norme municipali sull'attività natatoria. Fu infatti a nuoto che lo scorso maggio l'americano raggiunse la casa in cui Suu Kyi era confinata, una modesta villetta in riva a un lago artificiale, alla periferia di Rangoon.

Il premio Nobel lo ospitò per due notti, secondo il regime in tal modo infrangendo i termini sulla base dei quali le erano stati concessi gli arresti domiciliari, condizione nella quale la 63enne leader della Lega nazionale per la democrazia ha trascorso la maggior parte degli ultimi diciotto anni.

Suu Kyi e Yettaw furono entrambi arrestati. Da allora l'americano, che soffre di diabete, è stato più volte ricoverato in ospedale, l'ultima una settimana fa, in preda a convulsioni di tipo epilettico; ieri comunque è stato dimesso e tradotto nuovamente in carcere.

Il verdetto di colpevolezza per la leader dell'opposizione birmana era ampiamente atteso. Il caso infatti, secondo quasi tutti gli osservatori internazionali, è stato montato ad arte dalla giunta militare per tenere Suy Kyi lontana dalla politica in vista anche delle elezioni previste per il prossimo anno. Gli avvocati della donna hanno 60 giorni di tempo per presentare ricorso.

Fonte: Repubblica.it

La causa principale del movimento per la democrazia in Birmania, innescato dalle dimostrazioni studentesche del 1988 è stata individuata nello scontento della popolazione per le ristrettezze economiche. E' vero che anni di politica incoerente, misure amministrative inefficaci, inflazione galoppante e caduta dei redditi avevano condotto il paese alla rovina economica. Ma qualcosa di più che le difficoltà di costruirsi un tenore di vita appena accettabile aveva eroso la pazienza di un popolo tradizionalmente di buon carattere e acquiescente. L'umiliazione per un modo di vivere condizionato dalla corruzione e dalla paura. Gli studenti protestavano non solo per la morte di alcuni compagni ma contro la negazione del loro diritto alla vita da parte di un regime totalitario che non concedeva significato al presente e privava di speranze il futuro. E siccome la protesta studentesca esprimeva le frustrazioni di tutta la popolazione, le dimostrazioni si tramutarono rapidamente in un movimento a livello nazionale (...) I Birmani si erano stancati di un precario stato di passiva apprensione, in cui sentivano come "acqua in mani raccolte a coppa" del potere.

"Potremmo essere freddi e limpidi
Come acqua in mani raccolte a coppa
Oh, ma se potessimo essere
come schegge di vetro
in mani raccolte a coppa"

Le schegge di vetro, le più piccole con la forza tagliente e luciccante di difendersi contro le mani che cercano di frantumarle, possono essere indispensabile per chi vuole liberarsi dalla morsa dell'oppressione.

(da "Aung San Suu Kyi, Libera dalla paura")

About Agosto 2009

This page contains all entries posted to Roberto Baggio - Sito ufficiale in Agosto 2009. They are listed from oldest to newest.

Giugno 2009 is the previous archive.

Settembre 2009 is the next archive.

Many more can be found on the main index page or by looking through the archives.

_POWERED_BY

Credits

© 2007 Kronomark&Partners Spa - Legal Information Copyright and Publishing - Tutti i diritti riservati.